martedì 21 aprile 2015

C'era una volta l'abaco.... ovvero la straordinaria storia del Computer! - Parte I

(Fonte principale soprattutto per le immagini contenute nel presente articolo è  Wikipedia,  fantastica enciclopedia online con licenza Creative Commons CC BY-SA  pertanto Infoaccademia non vanta alcun diritto o copyrigth sulle predette immagini, anzi nel ringraziare Wikipedia invita tutti a contribuire con una donazione perchè Wikipedia è qualcosa di speciale ).

----------------------------

 

Mentre digiti sulla tastiera del tuo computer forse non te ne rendi conto ma ........ stai vivendo una realtà che solo quanche decennio fa era impensabile.... pura fantascenza....


Ripercorriamo insieme il fantastico cammino tecnologico che ha generato la nascita del Personal Computer o Tablet o Smartphone che stai usando in questo momento.
L’informatica, così come noi la conosciamo, nasce all'inizio del secolo scorso, ma il problema del trattamento dell'informazione è avvertito dall'uomo da sempre.
Oggi l'informatica si basa sull'utilizzazione dei computer ma nei secoli scorsi si utilizzavano già macchine per il calcolo numerico ovvero per il trattamento delle informazioni. Tuffiamoci quindi nel passato per conoscere assieme le macchine da calcolo che hanno maggior rilievo storico.
L'uomo primitivo, per contare, si serviva delle dita delle mani e dei piedi. Per superare il logico limite fisico  iniziò ad utilizzare altre tecniche per fare calcoli (naturalmente semplici addizioni o sottrazioni), ad esempio popoli come i Sumeri utilizzavano le tavolette d'argilla su cui praticavano incisioni.
Ma la nostra storia inizia con l'Abaco, strumento con cui si potevano compiere le quattro operazioni elementari, potremmo definirlo la prima macchina per il calcolo meccanico creata dall'uomo.
In Cina sono stati trovati reperti risalenti al VI secolo a.c.


ABACO

martedì 23 settembre 2014

Virus pendrive..... quando il panico bussa alla porta USB!

Tutti i file della tua pendrive sono scomparsi? Anche le cartelle della tua penna usb sono sparite nel nulla o magari si sono trasformate in improbabili collegamenti? Non farti prendere dal panico…… 


Se escludiamo il guasto hardware della pendrive sei sicuramente vittima di un malware che di fatto non cancella i dati ma li nasconde semplicemente. Quindi niente paura.... segui le istruzioni e tutto tornerà a posto.


sabato 19 luglio 2014

Liberiamoci di Qone8 o Qone6 o qualsiasi pagina iniziale indesiderata!

Pagina di ricerca o dirottatore di browser?

Qualsiasi cosa sia Qone8 ha privato del sonno parecchi navigatori!

Infatti ho sentito troppo spesso ripetere questa frase:

"non funziona....ho provato di tutto.... ho messo come pagina iniziale google forse mille volte....ma non succede niente, apro internet e mi ritrovo sto qone8 ancora lì!" 



Che dire, non è un virus, ufficialmente è una pagina di ricerca ma di fatto è una costrizione, si installa per un clic distratto durate la navigazione o a seguito dell'installazione di un plug-in del browser, da quel momento avviene il reindirizzamento della tua pagina iniziale senza possibilità di ripristino. 
Inoltre, dal momento in cui si installa, qone8 può indirizzare a pagine contenenti malware che mettono a repentaglio la sicurezza ed il buon funzionamento del PC. Comunque fosse anche una semplice pagina di ricerca, è deprecabile la costrizione al suo utilizzo dal momento in cui consapevolmente o inconsapevolmente venga installata.
 

Vediamo come risolvere il problema.

mercoledì 16 luglio 2014

Oggi Infoaccademia si veste di nuovo!

domenica 29 giugno 2014

Al più presto nuovi articoli di Sicurezza Informatica & dintorni.

giovedì 13 febbraio 2014

Spyware e malware infestano il nostro PC?............ E' ora di fare un pò di pulizia!

Come installare Malwarebytes, un utile strumento per ripulire il nostro sistema dal malware (spyware, worms, trojans, rootkits, rogues, dialers).  



E' inevitabile, se non si sta attenti, che, navigando nel World Wide Web inconsapevolmente si raccatti molta immondizia. Inizialmente tutto sembra normale  ma il nostro hard disk pian pianino si riempie di schifezze, tecnicamente spyware e malware in genere (worms, trojans, rootkits, rogues, dialers)..
Inizialmente non ci accorgiamo di nulla, ma col tempo le nostre  navigazioni diventano sempre più lente, si aprono finestre di pubblicità indesiderata e più in generale calano le performance del nostro PC.
Nei casi più invasivi la navigazione nel Web viene interdetta ed appaiono allarmanti avvisi che invitano a scaricare improbabili antivirus.
In questo articolo dello scorso 14  gennaio ho trattato appunto l'argomento spyware ho suggerito l'uso di Malwarebytes, un software in versione gratuita che rimuove molte di queste minacce ed ho rimandato alla futura pubblicazione di un tutorial su come scaricarlo ed  installarlo nel proprio PC.
.
Ecco dunque la descrizione passo dopo passo nella speranza di  dare un utile aiuto a tutti gli utenti meno esperti.

mercoledì 29 gennaio 2014

Infoaccademia è su Facebook!

E' nata da poco la Facebook Fan Page di Infoaccademia. 

 

50250290297

 

Cari amici di Infoaccademia  ho pensato di utilizzare il social network più famoso per raggiungere ancora più gente.

Quando ho concepito questo progetto mi sono posto l'obiettivo di diffondere il più possibile i contenuti del blog cercando di raggiungere ed interessare, nonchè di aiutare soprattutto gli utenti meno esperti. 

Quale miglior mezzo di divulgazione se non Facebook.

Ecco quindi il link



Vi aspetto numerosi......... 

un vostro "mi piace" è per me prezioso! 

 

Grazie a tutti. 
Francesco

martedì 14 gennaio 2014

Allarme spyware? Non cascare nel tranello!

Tutti i navigatori prima o poi si ritrovano a fare i conti con virus e spyware insomma con malware in genere. E' capitato anche a te?


Non è difficile, curiosando nel web, imbattersi in un avviso del genere, magari per un clic di troppo o per una disattenzione e ti ritrovi un "allarmante" avviso ad esempio come questo

Il più delle volte cliccando sul tasto viene installato un cosiddetto "software di sicurezza inaffidabile" tecnicamente definito scareware. In pratica è un software che genera avvisi errati o fuorvianti oppure tenta di attirare gli utenti in transazioni fraudolente.